Blog

L’odore dei numeri- Il talento di un finance manager

L’olfatto è il più persistente dei nostri sensi, la memoria degli odori si imprime più a lungo di qualunque altro ricordo. L’odore, sia esso una fragranza o un olezzo, è immediatamente percepito e riconosciuto dal nostro cervello e suscita reazioni ed emozioni, stimola ricordi, legami, correlazioni di pensieri, attiva le sinapsi, libera neuroni. L’odore intriga e incuriosisce, lo stesso effetto lo devono evocare i numeri. I numeri puzzano (o profumano): mandano segnali precisi all’odorato fine…

Feedback: il Manager Smart sa darli e riceverli

Significato e funzionamento del metodo feedback Nelle organizzazioni di persone e nelle aziende, la qualità delle relazioni interpersonali è direttamente proporzionale all’efficienza di ciò che fanno. Lavorare all’unisono, cioè tra persone che hanno fiducia l’una nell’altra, può abbreviare anche di molto la conclusione di progetti, consente ai team di trovare soluzioni innovative, facilita il senso di appartenenza. Ma, per costruire fiducia occorre che le persone abbiano la possibilità di esprimere ciò che hanno provato tutte…

Alla larga dai manager fenomeni. Una categoria manageriale da evitare

Recentemente un amico mi ha raccontato una vicenda divertente dalla quale ho preso spunto per scrivere queste note sul/sulla manager fenomeno. La Direzione HR di un’importante azienda italiana, con marchio noto e una business strategy chiara, vincente e consolidata, ha svolto una ricerca per un Direttore di Business Unit. Dopo aver visionato i candidati proposti da una società di executive search, e dopo averli vagliati con la Direzione Generale e la Direzione Commerciale è stata…

Cultura e Management: la battaglia di Arausio

Perché il management team di un’azienda dovrebbe conoscere le ragioni della più grave sconfitta dell’esercito romano: Arausio nel 105 a.c.? Nella gestione di un’azienda da un punto di vista sia manageriale sia imprenditoriale, c’è sempre la necessità di prendere delle decisioni e di avere la sufficiente credibilità per sostenerle, soprattutto se si contrappongono ad altre legittime posizioni. Infatti, c’è sempre un’alea di incertezza nelle decisioni manageriali, che implica il ricercare una condivisione per poter raggiungere…

Leadership imprenditoriale – CA capacità di adattamento e PI propensione all’innovazione

Il “fattore innovazione” elemento di sopravvivenza Il leader imprenditoriale deve misurarsi quotidianamente con un ambiente in continua evoluzione, dove i cambiamenti del sistema economico, politico e sociale avvengono in maniera sempre più rapida e a volte persino caotica. Nell’affrontare questa sfida, il Leader deve al contempo preservare, e possibilmente migliorare, il vantaggio competitivo della sua formula imprenditoriale. Questa combinazione tra la capacità di adattamento ai cambiamenti dell’economia e della società, abbinata all’attitudine a pensare e…

Leadership imprenditoriale- F fortuna del leader, un elemento che aiuta

“F” come Fortuna, un ulteriore elemento della formula imprenditoriale. Forse l’elemento più controverso e discutibile perché, per definizione, irrazionale. Sappiamo di capitani d’industria ma anche politici e grandi leader che prendevano importanti decisioni consultando oroscopi e veggenti. A gran parte di noi questi comportamenti fanno semplicemente sorridere ma sono sicuro che sarà capitato a tutti, in particolari occasioni, di incrociare le dita, toccare ferro o praticare chissà quali manovre scaramantiche pensando di poter influire sul…

Leadership imprenditoriale-CS creare squadra, la chiave del successo

Adottare un atteggiamento gentile genera un valore di positività in ogni azienda e per ogni persona e, così facendo, si ottiene spesso una più profonda motivazione. Perché non adottare questo metodo imponendoci un graduale cambiamento del nostro atteggiamento, visto che anche ciò costituisce parte dell’innovazione di cui tanto si è trattato in altri ambiti? Abbiamo visto quante e quali importanti caratteristiche debba avere il Leader Imprenditoriale, ma oltre a tutte queste, oggi, per essere davvero…

Leadership imprenditoriale-(A X O) = Ambizione e Ottimismo, la spinta verso l’azione

Ambizione e ottimismo sono ciò che spinge il leader imprenditoriale all’azione. Vediamole nel dettaglio. A= Ambizione. In un certo senso, il leader imprenditoriale possiede lo stesso desiderio dei pionieri, degli scopritori di nuovi territori, di coloro che hanno tracciato nuove frontiere e lo hanno fatto per passione ma soprattutto per ambizione, legando il proprio nome alle conquiste compiute. Ambizione significa voglia di primeggiare, desiderio di affermare la propria personalità attraverso la propria impresa. Significa far…

Leadership imprenditoriale – TC Tratti caratteriali, una miscela unica

Il leader imprenditoriale ha tratti caratteriali unici: un misto di tenacia, voglia di imparare e migliorarsi continuamente, curiosità spinta e grande attenzione ai dettagli. TENACIA Il leader imprenditoriale è un lavoratore instancabile e fortemente orientato ai risultati. Resiste alla fatica e allo stress; tiene duro nei momenti di difficoltà, che sono quelli che fanno la differenza. Finché tutto va bene, non ci sono problemi, ma quando la situazione si fa complicata, i conti non tornano,…

Leadership imprenditoriale – CDV³ Capacità di vendita, elemento propagatore

La capacità di vendita, che si può anche declinare in capacità di convincere gli attori coinvolti nel progetto imprenditoriale, è l’elemento propagatore di una idea. È un ingrediente che non può mancare nel bagaglio delle caratteristiche del leader imprenditoriale perché un’idea, un prodotto, un servizio devono essere “comprati” da qualcuno. Per essere comprati devono essere prima “venduti”. Il leader imprenditoriale è di solito un grande comunicatore, un eccellente persuasore, capace di raccontare i sogni come…

Richiesta info veloce