Blog

Il Temporary Management e le operazioni di M&A

Che cosa c’entra il temporary management con l’M&A? Perché rivolgersi ad una società di temporary management, anziché ad una di financial advisory, per gestire e portare a termine un’operazione di M&A? Quale contributo specifico e differenziante può dare una società di temporary management in un’operazione di finanza straordinaria?
Sono alcune delle domande che ci fanno imprenditori e manager, interessati a un’operazione di finanza straordinaria e che spesso sono stati stimolati dalla lettura dei casi di M&A portati a termine dal team di Contract Manager.

Le specificità del temporary management in un’operazione di M&A

Sono diverse le peculiarità di una società di temporary management rispetto a una di financial advisory; le più significative, in relazione ad un’operazione di M&A, sono le seguenti:

  • Le risorse manageriali che vengono assegnate da una società di temporary management ad un progetto di finanza straordinaria hanno alle spalle una significativa e specifica esperienza che si è formata operando in azienda, anzi spesso, in diverse aziende.
  • Hanno quindi vissuto personalmente non solo gli aspetti tecnici o specialistici dell’operazione ma anche e soprattutto quelli strategici, di business, organizzativi e culturali che sono il necessario corollario di un’operazione di finanza straordinaria.
  • Hanno inoltre, per esperienza, una particolare sensibilità per gli aspetti soft e per gli intangible asset aziendali, ben sapendo che spesso sono quelli i fattori critici del successo oppure le cause dell’insuccesso dell’operazione.
  • Nel loro vocabolario non ci sono quindi solamente parole come data room, asset deal o earn out ma anche integrazione, sinergia, continuità aziendale, motivazione, coinvolgimento.
  • Hanno quindi ben presente che un’operazione di M&A, in una prospettiva aziendale, “comincia” molto prima del “kick off” e si protrae ben oltre il “closing”; hanno vissuto in molte operazioni sia l’anteprima che il sequel del film e sanno quindi che le fasi preparatorie e quelle immediatamente successive all’operazione sono anche le più delicate e complesse.

La conoscenza del settore e del mercato catalizza tutto il processo di M&A

Un’altra caratteristica importante di un team di temporary manager è la profonda e consolidata conoscenza che hanno dei prodotti / servizi, del mercato e della tecnologia del settore in cui opera l’azienda interessata dall’operazione di M&A. Queste competenze messe a servizio di un’operazione di M&A possono dare un valore aggiunto molto importante:

  • Nella fase di elaborazione della strategia le risorse coinvolte da una società di temporary management sono in grado di dare un contributo importante di contenuti e di idee insieme ad un rigoroso approccio metodologico; entrambi questi aspetti sono cruciali per tracciare correttamente il sentiero su cui si snoderà l’operazione e per non lasciare né al caso né all’emotività la decisione di sostenere o bocciare il progetto.
  • Nella fase di assunzione della decisione il team di temporary manager è una “spalla” dell’imprenditore o dell’amministratore; lo affianca, lo accompagna, lo porta a maturare la decisione più corretta senza forzature o costrizioni, ma avendo come obiettivo solo il bene dell’azienda.
  • Nella fase di scouting i temporary manager sono in una posizione privilegiata perché conoscono bene il mercato e il settore specifico, il quadro competitivo ed i suoi attori la catena del valore ed i suoi player. Possono inoltre giocare le loro conoscenze personali, le relazioni e la reputazione che si sono costruiti negli anni per fare bene e velocemente la selezione delle aziende target, per facilitare i contatti preliminari con esse, per accelerare quel processo di conoscenza reciproca tra controparti che è sempre molto importante e delicato.
  • Nella fase di trattativa il team di temporary manager è fondamentale per aiutare a “tenere la barra dritta” anche nelle acque, normalmente agitate, del confronto dialettico tra le controparti, e soprattutto per individuare e mantenere il focus sugli aspetti sostanziali e di business (irrinunciabili) piuttosto che su aspetti formali o di dettaglio (negoziabili).
  • Nella fase del closing i temporary manager hanno l’esperienza e la capacità per essere dei punti di riferimento competenti e autorevoli per tutte le parti in gioco, in un momento che è sempre emotivamente carico e faticoso.

La versatilità del manager e la modularità del servizio

Un aspetto non trascurabile è la versatilità dei temporary manager assegnati a progetti di M&A e la conseguente modularità del servizio offerto al cliente:

  • In alcuni progetti un’azienda si affida ad una società di temporary management per la gestione operativa di un’operazione di M&A già decisa e quindi vengono richieste al manager o al team di manager soprattutto esperienza professionale specifica, capacità organizzative e di coordinamento, doti di comunicazione, riservatezza, capacità di interazione con collaboratori interni e consulenti esterni, controparti contrattuali.
  • All’estremo opposto vi sono società che non hanno nemmeno pianificato un’operazione di M&A che matura invece dopo una fase di check up aziendale. In questo caso l’azienda viene accompagnata dal team di temporary manager lungo tutto il processo di M&A dall’assunzione della decisione fino al closing e alle operazioni di conguaglio, coprendo anche specifiche problematiche tecniche o professionali (e.g. legali, tributarie).
  • In mezzo ci sono tanti casi intermedi, ma tutti gestiti dalla società di temporary management con grande flessibilità, rapidità e competenza per gestire una o più fasi del processo di M&A.

 

Perché una società di temporary management in un’operazione di M&A?

Una società di temporary management in un’operazione di M&A può dare, attraverso un team di manager, un contributo di grande livello professionale, unico e personalizzato perché:

  • Il team ha un’esperienza consolidata specifica di M&A unita a competenze trasversali.
  • I manager conoscono bene il mercato di riferimento ed i suoi attori.
  • Viene mantenuto costantemente il focus sull’azienda cliente e le sue necessità.
  • Correttezza, rigore e trasparenza sono i valori irrinunciabili di ogni intervento.
  • Viene sempre privilegiata una visione olistica e non specialistica della realtà aziendale.
  • Il servizio è a 360°: dalla elaborazione di scenari strategici alternativi, alla costruzione di un business plan fino alla sua esecuzione attraverso operazioni di finanza straordinaria.

Fondi di investimento e merchant bank impiegano temporary manager dopo il closing di un’operazione di M&A per gestire e condurre l’azienda; molti financial advisor impiegano temporary manager nella fase di studio dell’operazione e di elaborazione del business plan. In realtà anche tutta l’operazione di M&A può essere condotta efficacemente e con successo da un team di temporary manager gestiti e coordinati da una società di temporary management.

Gabriele Aldeghi
Partner Contract Manager