Leadership imprenditoriale- Il fiuto imprenditoriale, elemento essenziale

Ricordiamo la formula del DNA del leader imprenditoriale:


Per la leadership imprenditoriale l’istinto, il fiuto, rappresenta la capacità di capire da piccoli segnali la direzione di marcia da dare all’impresa.
Il leader imprenditoriale ha antenne molto ben sviluppate, capaci di recepire in anticipo ogni piccolo segnale di cambiamento proveniente dal mercato di riferimento: nuove esigenze di consumo, trend di mercato, tecnologie impiegabili, sistemi di valori, scelte dei concorrenti, manovre governative.

Il processo di elaborazione dei segnali deboli è del tutto creativo e dunque originale. Dal processo nascono le intuizioni imprenditoriali, appunto derivate dal fiuto, dal cosiddetto “naso”.
Questa capacità lascia sconcertati coloro che non ne sono dotati, perché non riescono a capire come faccia il leader imprenditoriale ad essere così sicuro delle proprie scelte e del conseguente rischio che si assume senza aver fatto un’analisi dettagliata e senza aver veramente valutato altri possibili scenari strategici.

Il leader imprenditoriale crea e realizza un tratto imprenditoriale unico e distintivo, che differenzia l’impresa dai concorrenti e crea un solco imprenditoriale, un flusso di business che si alimenta per anni e che garantisce all’impresa prosperità e sviluppo; un solco che dura nel tempo e va ben oltre la prima generazione. Pensiamo al solco lasciato da Enzo Ferrari.
Nel solco tracciato si susseguono quindi le nuove generazioni di imprenditori e di manager che ovviamente adegueranno l’impresa in funzione dei cambiamenti competitivi e di mercato.

Il fiuto imprenditoriale si affina con l’esercizio, con il passare del tempo e con il conseguimento di risultati positivi ma anche grazie agli errori. L’autostima cresce e la capacità imprenditoriale si rafforza ulteriormente.

Chi sta di fianco al leader imprenditoriale diventa il primo testimone e il primo propagatore si all’interno dell’impresa che all’esterno, delle capacità imprenditoriali del leader.

Attorno a lui si crea quasi un’aura di superiorità strategica, un’aura che si propaga creando energia ed entusiasmo all’interno dell’impresa, favorendo così l’imprenditorialità di coloro che lavorano con il leader, diffondendo la leadership imprenditoriale a tutti i livelli organizzativi.

Angelo Vergani
Presidente
Contract Manager s.r.l.

Menu