Blog

INTERVISTA A ROBERTO VITALESTA – EX DIRETTORE GENERALE CORALI

“Così abbiamo evitato la chiusura” Roberto Vitalesta, ingegner di 65 anni, è entrato alla Corali come direttore generale. Obiettivo: guidare la ristrutturazione dell’azienda. Quale è stata la prima mossa? Creare un canale di comunicazione tra lo stabilimento e l’ufficio tecnico. In una realtà di prodotto fortemente personalizzato, si assisteva a casi limite di modifiche apportate in corso di produzione e non riferite all’ufficio tecnico. Quali le soluzioni adottate sulla catena produttiva? Si è scelto di…

I PROFESSIONISTI DEL TURNAROUND

Nei processi di risanamento centrale la capacità di rovesciare i vecchi ruoli In effetti “noi siamo un po’ come i pompieri. Ci chiamano quando scoppia l’emergenza e la dobbiamo affrontare e risolvere in fretta, mantenendo i nervi saldi e salvando il possibile”. Si presenta così Angelo Vergani, bocconiano di 53 anni, il consulente esperto in “turnaround” e amministratore delegato della milanese Contract Manager. Di ristrutturazioni, salvataggi, ammodernamenti e passaggi generazionali Vergani ne ha visti e…

DALLA CRISI SI PUO´ USCIRE SENZA I TAGLI

“Abbassare il break even e ridurre il personale” Gli ordini calano, il fatturato scende, i consumatori sono piu´ prudenti nei consumi. Il quadro generale e´ aggravato dal crollo delle borse e dagli attentati dell´11 settembre. Di fronte al periodo negativo le aziende hanno bloccato i piani di investimento, i progetti di espansione all´estero, la costruzione di nuove linee produttive. “Il calo dei consumi combinati al blocco degli investimenti – spiega Angelo Vergani, amministratore delegato di…

LA CORALI

Da bottega artigiana a industria leader in Europa, poi la crisi e la ristrutturazione affidata a due manager in “affitto”. In quattro passaggi e´ scritta la storia della Corali, un´azienda di Carobbio degli Angeli (Bergamo) che produce macchine per imballaggi. Il fondatore, Bruno Corali, inizio´ nel 1946 con pochi metri quadrati a disposizione e una filosofia quasi da sarto: costruire le sue macchine su misura delle richieste della clientela. Per piu´ di un ventennio Bruno…

INNOVARE A TUTTO CAMPO PER BATTERE LA CRISI

Sono passati oltre vent’anni da quando ho deciso, con il supporto dei miei soci, di lanciare l’attività di temporary management in Italia. Siamo orgogliosi di aver dato origine ad un nuovo Ci sono segnali macroeconomici di superamento del punto di minima della crisi. Li leggiamo tutti i giorni sui giornali economici e non. Infatti gli indici sugli ordinativi e sulla fiducia dei consumatori hanno invertito la rotta. Lo vediamo anche noi del temporary management e…

“APPROFITTIAMO DELLA CRISI” il caso Fiat-Chrysler di Marchionne

Nel precedente commento, “Affrontare la crisi” (febbraio 2009) avevo scritto che lo scenario economico italiano sarebbe peggiorato e che le aziende solide patrimonialmente, liquide finanziariamente e ben posizionate a livello di mercato-prodotto-marchio avrebbero potuto trarre benefici rafforzandosi. E così sta succedendo. Scrivevo ancora che le aziende mal gestite o indebitate da avventurose operazioni di finanza scriteriata, spesso in mano a fondi di private equity, sarebbero entrate in grave difficoltà e sarebbero saltate. Ebbene così è…

AFFRONTARE LA CRISI

La situazione dell’economia e delle finanza mondiale sta attraversando giorni bui e difficili. Una crisi che non ha precedenti per la sua globalità e gravità. Purtroppo non si vedono segnali di inversione di tendenza. E non si vedranno per lungo tempo. Sicuramente il 2009 sarà molto peggio del 2008 e gli effetti sulle aziende, sui consumi e sugli investimenti si acuiranno nel 2010. L’anno che è appena iniziato sarà da vivere in apnea mettendo fin…

COSA FARE IN CASO DI CRISI AZIENDALE

Normalmente si ritiene che il profilo dell’imprenditore sia un aggregato di intuizione, leadership, freddo e lucido calcolo, dinamismo e determinazione, sensibilità e motivazione economica. Secondo tale immagine: nessuno meglio dell´imprenditore, che ha creato l´azienda o l´ha sviluppata, intravede, prevede e valuta le opportunità e le minacce che si profilano per la sua impresa; nessuno meglio di lui sa quali sono capacità di reazione e tempi di risposta della sua azienda nel cogliere le opportunità e…

IL RISANAMENTO DELLE IMPRESE INIZIA DA UNA BUONA DIAGNOSI

Molteplici sono gli indicatori che segnalano le difficoltà dell´azienda: il calo della quota di mercato, la non competitività dei prezzi, la non adeguatezza dei prodotti al mercato, la fuoriuscita dei collaboratori più validi, litigi a livello di proprietà, difficoltà nella presa di decisioni, situazione economica non brillante, oneri finanziari elevati, indebitamento crescente, carenza di mezzi propri, risultati economici negativi, ecc. Ma quelli che indicano uno stato grave di crisi sono soprattutto le perdite di esercizio…

Richiesta info veloce