Per competere è necessario crescere

Problema

Azienda commerciale presente nella grande distribuzione.

Il successo iniziale dettato dalla spiccata curiosità dell’imprenditore a livello mondiale, porta a far conoscere nel nostro paese una vastissima gamma di prodotti / accessori per la cura della persona / casa. Dopo anni di interminabili successi, dovuti principalmente alla grande espansione distributiva di questi articoli, che con grande intuito l’imprenditore è riuscito ad inserire negli spazi distributivi degli IPER / SUPER / SUPERETTE, avvalendosi, come mezzo espositivo aggiuntivo, di espositori appositamente ideati, viene a mancare la spinta propulsiva, sebbene la redditività continui ad essere buona. Per tre anni consecutivi il fatturato cresce.

L’imprenditore si trova da un bivio :

– cedere l’azienda

oppure

– sviluppare nuovo fatturato

Soluzione

Viene contattata Contract Manager ed insieme all’imprenditore si decide di optare per la soluzione dello sviluppo del fatturato. Viene inserito un contract manager con il ruolo di Direttore Generale che risponde direttamente alla Proprietà, con compiti prettamente operativi.
In seconda battuta, si mette mano all’organigramma dove vengono creati dei gruppi di lavoro, per tipologia di prodotto. Ciascun gruppo, sotto il coordinamento del Direttore Generale, elegge un proprio leader, il quale viene mandato in missione nei paesi più evoluti per ogni tipologia di prodotto al fine di individuare le tendenze e scoprire le ultime novità.
Il risultato è che prendendo spunto dalla visione globale, abbinando il tutto con una personalizzazione più centrata al gusto italiano, vengono ideati / creati nuovi prodotti che rilanciano completamente l’immagine dei marchi di proprietà esistenti e al tempo stesso si prendono notevoli distanze commerciali verso la concorrenza diretta del settore; il tutto si traduce in una nuova spinta propulsiva che determina una forte crescita del fatturato.
Si lavora anche sull’abbattimento dei costi, anche grazie ad una più incisiva azione di ricerca della produzione degli articoli, sul territorio cinese; questo porta ad un miglioramento qualitativo ed al miglioramento dei margini.
Viene realizzato a questo punto un nuovo magazzino ad elevata automazione, con la conseguente diminuzione di personale, il quale viene portato in altre funzioni aziendali di supporto alla vendita (merchandiseres); questo comporta una ulteriore riduzione dei costi nell’area logistica che permette di migliorare ancora di più il conto economico aziendale.
Vengono altresì studiati nuovi espositori modulabili, che portano grandi benefici economici nell’area dei costi per la realizzazione delle attrezzature, ma soprattutto un netto miglioramento dell’impatto visivo nell’area espositiva del prodotto, che si traduce in una maggiore vendibilità dei prodotti e che determina anche una maggiore riconoscibilità dei marchi.
Il sistema di lavoro in gruppi, sotto la conduzione del Direttore Generale, ha permesso inoltre di innalzare la professionalità del personale dando anche una grande spinta motivazionale.

L’armonia in azienda cambia ed i gruppi sono un tutt’uno con i successi aziendali.

Nel giro di due anni, il fatturato incrementa più del 20% e con una riduzione dei costi fissi di pari livello.

I risultati sono eccellenti. L’azienda non viene ceduta e, visti i presupposti di grande rilancio e vitalità dell’azienda, vengono inseriti a fianco dell’imprenditore i suoi due figli che aveva seguito da vicino la riorganizzazione dell´azienda di famiglia.

A distanza ormai di diversi anni dal termine della missione di Contract Manager, l’azienda riscuote ancora oggi incrementi di fatturato molto interessanti e i figlio sono ora al vertice della società con il padre in veste di Presidente e di garante della continuità imprenditoriale.