CENTRALITA’ DEL FATTORE UMANO NELLA SFIDA GLOBALE

Sito Contract Manager, 8 Marzo 2013

La competizione globale rende sempre più difficile essere competitivi. Per vincere il confronto sui mercati mondiali bisogna offrire prodotti giusti a prezzi giusti. E per ottenere prodotti giusti a prezzi giusti ci vogliono risorse umane di grande qualità.

E ciò sia a livello di Organi di Governo dell’impresa, sia a livello di risorse operative.

Ci vuole una Proprietà che dia un indirizzo strategico vincente, che abbia una mission e una vision chiara e che deleghi la gestione a manager operativi capaci.

Ci vuole una squadra di manager molto ristretta e composta da persone altamente professionali e caratterizzati da elevati standard etici.

Ci vuole un team di risorse operative preparate per i compiti a loro devoluti e motivate nel raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Ci vuole sintonia da parte della squadra dirigente. Sintonia sugli obiettivi strategici e sui modi per raggiungerli.

Chi è in disaccordo sulla strategia non può rimanere in azienda.

La competizione globale impone grande velocità di esecuzione oltre a prodotti giusti ai prezzi giusti.

Non è dunque tollerabile che le risorse di governo di un’azienda grande, media o piccola che sia:

  • non possiedano le competenze professionali massime per la funzione che svolgono
  • non conoscano gli strumenti professionali tipici della funzione ricoperta
  • non siano aggiornati sui nuovi modelli e strumenti manageriali
  • non sappiano gestire adeguatamente le risorse coinvolte
  • non conoscano perfettamente l’inglese
  • non siano internazionalizzati
  • non lavorino tantissimo

La mediocrità non è tollerabile oggi.

Non è accettabile la distonia sulla strategia.

Chi non raggiunge alti standard professionali e chi non è in sintonia con la strategia deve essere sostituito.

Oggi il mercato del lavoro a livello dirigenziale si è ampliamente flessibilizzato. Esiste una grande disponibilità di risorse; Esiste una maggiore disponibilità da parte dei manager ad accettare logiche di lavoro a progetto; esistono molti canali innovativi di recruitment di risorse manageriali; esistono diverse modalità di lavoro flessibile.

Questa grande disponibilità di strumenti-modalità e risorse richiede però una maggiore specializzazione nel campo della ricerca e selezione di risorse chiave aziendali.

E’ assolutamente necessario farsi assistere da specialisti nel campo delle risorse umane. Specialisti che sappiano individuare in tempi rapidi e a costi competitivi le risorse giuste per il governo dell’impresa.

Non aspettiamo a cambiare prima che sia troppo tardi. Prima che i numeri economici e finanziari diventi di vera e grave crisi.

Non stiamo fermi.

Angelo Vergani